lunedì 5 gennaio 2015

Il presepe vivente di Genga: il più bello delle Marche

1 commento:
 
Lo sapete dove si trova il presepe vivente più grande al mondo per estensione? Nelle Marche, la mia regione. Copre una superficie di 30.000 metri quadrati all'interno della Gola della Rossa e di Frasassi e si svolge nella splendida cornice del Tempietto del Valadier incastonato in una grotta. Si trova a circa 1,5 km dopo le grotte di Frasassi, sulla strada che porta a Genga all'altezza di una località che si chiama San Vittore. Domani 6 gennaio si ripeterà in questa splendida cornice la bellissima scena della Natività che vi consiglio di non perdere!



Il presepe si sviluppa in un bellissimo scenario naturale e si snoda in un percorso di circa 700 metri dove prendono posto oltre 200 figuranti che rivestono i panni di pastori, soldati, re magi e altri personaggi della Natività.  



Parcheggiate la macchina al parcheggio delle Grotte di Frasassi. Lo riconoscerete facilmente dalle molteplici bancarelle illuminate. Da qui inizierete la fila per giungere al punto di inizio della rappresentazione, di solito abbastanza lunga ma bene organizzata. Un bus vi porterà fino al presepio. Pagherete un biglietto di ingresso di 5 euro e piano piano seguendo la fila inizierete a salire. Come prima tappa del percorso troverete un banchetto con vin brulè o the per scaldarvi.



La seconda tappa, una volta iniziata la salita, celata fra cespugli del bosco, è la bella rappresentazione della vita lavorativa della Palestina immersa nei meandri della Gola di Frasassi. Molto interessante la reale cottura e distribuzione del cibo. Noi abbiamo assaggiato le cresce ed erano buone.



Mentre si sale noterete in alto, in un picco della montagna, un punto luminoso. Da lì arrivano le dolci melodie delle cornamuse che inondando l'aria della gioia del natale. La salita con la musica è più dolce e meno faticosa. Prima di giungere alla grotta verrete accolti da soldati romani che presidiano l'accesso e porgono il benvenuto ai visitatori.



Oltrepassato l'ingresso vi introdurrete sotto la volta della roccia e lì ci sarà la visione più bella: l'intero ambiente è disseminato di pastori che svolgono attività immersi nelle luci fioche delle candele e dei fuochi. La scena è talmente bella che vi lascerà senza fiato.



Da un lato la bellissima rappresentazione e dall'altro il magnifico tempietto del Valadier incastonato nella roccia…niente di più suggestivo



Una volta usciti dalla cavità seguirete la fila, che purtroppo qui si fa abbastanza concitata e arriverete alla scena della Natività posta davanti l'ingresso della Grotta del Santuario.



Info utili

  • Durante il presepe vivente la Gola viene chiusa al traffico e appositi mezzi pubblici assicurano il trasporto fino al Presepio.
  • Il sito del presepe vivente di Genga >>
  • Una selezione dei presepi viventi più belli delle Marche dal blog della Regione Marche >>

1 commento:

  1. Davvero uno dei presepi viventi più belli che abbia mai visto! Ci sono stata l'ultima volta due anni fa, dopo anni che non ci tornavo più... nonostante il freddo e la pioggerella, ce lo siamo comunque goduto!!! Quest'anno non sono riuscita... ma lo consiglio a tutti!

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget
 
© 2012. Design by Main-Blogger - Blogger Template and Blogging Stuff
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...